Termoconvettori, aspetti primari e secondari da non trascurare nella scelta

Nella scelta di un buon termoconvettore contano molto le funzionalità accessorie che danno la misura della qualità dei vari modelli in commercio. Alcuni articoli sono provvisti di specifici interruttori protettivi concepiti per non essere azionati dai bambini. Ciò vuol dire che i bambini piccoli che possono girare dentro casa non hanno la possibilità di accendere l’apparecchio, in caso contrario potrebbero verificarsi incidenti e innescarsi incendi. Un altro aspetto spesso trascurato è la maneggevolezza dell’apparecchio soprattutto quando è riscaldato. Succede in alcuni casi che il termoconvettore non possa essere preso o spostato perché le maniglie non sono rivestite di materiale isolante, che protegge le mani da possibili ustioni o da spiacevoli sensazioni di bruciore.

Ciò succede quando l’apparecchio è realizzato in materiale metallico e non è dotato di dispositivi di sicurezza, come dovrebbe.  Quando si acquista un termoconvettore è buona norma controllare anche la garanzia, fra gli altri fattori da monitorare. Questo perché è un elemento che dà la misura dell’affidabilità del prodotto, ma nello stesso tempo mette anche al riparo da eventuali guasti che potrebbero presentarsi a ridosso dell’acquisto per anomalie funzionali o difetti di fabbrica. In genere, questi prodotti vengono forniti con una garanzia biennale o triennale, ma ve ne sono alcuni garantiti per addirittura 5 anni. Una buona garanzia, oltre ad indicare l’affidabilità del prodotto che si sta per acquistare, è anche un modo per stare tranquilli per il periodo di copertura da eventuali disfunzioni del prodotto, non dovute a propria incuria.

Inoltre, oltre ad usufruire della garanzia, alcuni modelli contemplano la possibilità che il dispositivo venga controllato periodicamente per ordinari interventi di manutenzione o collaudo. È bene orientarsi su prodotti stabili e robusti dal prezzo abbordabile, dalla struttura solida e con requisiti di comprovata sicurezza, meglio se dotati di ventola usata anche per rinfrescare oltre al consueto ruolo di diffusione termica dell’aria calda, in modo da poter sfruttare il termoconvettore in ogni periodo dell’anno. Controllare anche se è un modello silenzioso o rumoroso, un particolare che fa molta differenza in casa, soprattutto se si necessita di attivarlo anche di notte. Un’ampia gamma di termoconvettori da scegliere e raffrontare è presente sul sito https://sceltatermoconvettori.it.